Il Progetto e il Partenariato
Calligraphy 2022, Festival della Scrittura Manuale e della Calligrafia è co-finanziato dalla Regione Marche e organizzato e gestito da un partenariato guidato da OSSMED Ets, Osservatorio Nazionale sulla Mediazione Linguistica e Culturale con sede a Fermo, ente di ricerca no-profit iscritto al Registro degli Enti del Terzo Settore (RUNTS) ex Decreto della Regione Marche n.16 del 16.3.2022.
L’iniziativa mira a sviluppare un network di stakeholder aperto anche ad ulteriori soggetti oltre a quelli già invitati a collaborare: Istituto Grafologico Marchigiano di Urbino, Associazione Grafologica Italiana, Biblioteca Civica di Fermo, Fondazione Carifermo, Università Popolare di Fermo, Ufficio Scolastico Regionale delle Marche, Provincia di Fermo, Sistema delle scuole di primo e secondo ciclo della Provincia di Fermo, Associazione Fermo Città Unesco dell’Apprendimento, Libera Università dell’Autobiografia di Anghiari, Confindustria Fermo, Camera di Commercio delle Marche. Tra le sue finalità, oltre all’azione di sensibilizzazione per promuovere l’apprendimento e la pratica della scrittura manuale,  anche quella di valorizzare un patrimonio storico documentale, custodito soprattutto nella Biblioteca Romolo Spezioli di Fermo, tra le 10 più importanti d’Italia per il fondo dei manoscritti. Infine il progetto  mira a a valorizzare il patrimonio regionale artigianale e industriale che caratterizza  la filiera produttiva della carta e degli strumenti scrittori.

Le motivazioni del Festival
Calligraphy 2022 è un Festival della Calligrafia, tra i primi del suo genere in Italia, che si inserisce nel quadro nazionale e internazionale della campagna promossa dall’Istituto Moretti di Urbino, dall’Associazione Grafologica Italiana e  dal Coordinamento Nazionale delle Città Unesco dell’Apprendimento, di cui fa parte anche Fermo, con lo scopo di chiedere il riconoscimento all’Unesco della “Scrittura manuale corsiva” come patrimonio dell’umanità da iscrivere nella lista dei beni immateriali.
L’aspetto più innovativo del Festival consiste nel tradurre in un’azione concreta gli appelli lanciati dalla comunità scientifica ed educativa affinchè siano poste in essere con urgenza iniziative a tutela della scrittura manuale corsiva quale abilità fondamentale, con valore antropologico universale, di fronte alla regressione costante del suo insegnamento e della sua pratica, spesso sostituita dalla scrittura digitale, fenomeno acuitosi  durante il periodo della Pandemia e correlato al ricorso massiccio alla  Didattica a Distanza. Numerosi studiosi  e ricercatori  hanno dimostrato che questa digitalizzazione della scrittura, anche negli stadi iniziali dell’apprendimento linguistico, sta comportando notevoli danni all’equilibrato sviluppo cognitivo e linguistico soprattutto degli allievi più piccoli. Secondo dati forniti dal MIUR, negli ultimi sette anni i bambini con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA) sono passati dallo 0,7% al 3,2%  con un aumento pari al 357% e sono in continua crescita. La disgrafia è il disturbo che è aumentato più di tutti  negli ultimi 4 anni (+163%). Il maggiore imputato di questo fenomeno sarebbe la precoce esposizione alla scrittura digitale dei bambini durante l’età critica dell’apprendimento linguistico dalla quale  consegue un inadeguato sviluppo della psicomotricità fine e del coordinamento oculo-manuale indispensabili al corretto apprendimento della scrittura manuale. E poiché le aree cerebrali implicate nella scrittura sono le stesse che presiedono alla lettura, ne derivano effetti negativi sull’intera macro-abilità definita “letto-scrittura”. Pertanto si tratta di sensibilizzare insegnanti e famiglie , fin dai gradi primari dell’istruzione, circa i danni potenziali che un utilizzo non regolato dei dispositivi digitali può provocare a livello psico-pedagogico. Pertanto questo progetto si muove su una linea di frontiera della ricerca scientifica ed è portatore di una forte carica di innovazione. Può quindi contribuire a collocare le Marche all’avanguardia delle politiche per una scuola di qualità come indicato dall’Obiettivo 4 dell’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile delle Nazioni Unite (Garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti) e dalla Convenzione delle Nazioni Unite sui Diritti dell’Infanzia e dell’Adolescenza (1989) che, soprattutto attraverso gli articoli 28 e 29, sancisce il diritto all’istruzione con la finalità di “favorire lo sviluppo della personalità del fanciullo nonché lo sviluppo delle sue facoltà e delle sue attitudini mentali e fisiche, in tutta la loro potenzialità”. Il progetto, che fa leva sul concetto di “apprendimento lungo tutto l’arco della vita”, mira a coinvolgere anche la popolazione adulta e anziana ed è quindi coerente con la Risoluzione delle Nazioni Unite  che ha  proclamato la decade 2020/2030 “Decennio per l’invecchiamento attivo e in buona salute” istituendo una correlazione tra invecchiamento, istruzione e salute (United Nations Decade of Healthy Ageing (2020–2030): https://www.who.int/initiatives/decade-of-healthy-ageing.

Le azioni
Laboratori pratici di educazione al gesto grafico e di calligrafia per le scuole del ciclo primario (elementari).
I laboratori per le classi di questo ciclo saranno condotti da educatori del gesto grafico e calligrafi e saranno basati sulle seguenti attività durante le quali gli esperti forniranno utili indicazioni agli insegnanti  presenti affinchè il laboratorio arricchisca anche il loro bagaglio professionale: esercizi di disegno, psicomotricità e prescrittura funzionali alla crescita grafomotoria e ad un sano sviluppo delle abilità grafiche del bambino, esercizi di calligrafia secondo aggiornati modelli apprendimentali.
Laboratori sulla storia della scrittura per le scuole secondarie di primo grado(medie).
I laboratori avranno il compito di illustrare la storia della scrittura dai manoscritti ai volumi moderni a partire dalla conoscenza dei materiali autentici custoditi nella Biblioteca Civica.

Premio di Calligrafia.
Il premio, indirizzato a tutte le 59 scuole elementari della Provincia di Fermo con una platea  potenziale di circa 6.794 alunni, oltre a rinforzare la motivazione all’apprendimento della scrittura manuale, costituirà un’utile occasione per fare una ricognizione sull’apprendimento della scrittura manuale nelle scuole del territorio. Le prove per partecipare al premio si svolgeranno in date prestabilite nelle scuole aderenti al progetto che dovranno inviare ad OSSMED gli elaborati degli alunni partecipanti. Una giuria indipendente, nominata dal Comitato Scientifico del Progetto, effettuerà una valutazione degli elaborati e stilerà una graduatoria dei vincitori. I premi, consistenti in pergamene personalizzate  scritte  a mano da calligrafi professionisti, saranno consegnate dai membri della giuria ad ogni alunno, accompagnato dal proprio insegnante, in occasione di una cerimonia pubblica che avrà luogo nel  2023 presso il Teatro dell’Aquila a Fermo con la partecipazione di studenti, insegnanti e autorità.

Le Conferenze
Scrittura manuale e Autobiografia. Tavola rotonda In collaborazione con i partner del progetto.

La Mostra
In occasione della cerimonia di premiazione degli alunni partecipanti al Premio di Calligrafia, allestimento nel foyer del Teatro dell’Aquila, grazie alla collaborazione di imprese del settore, di un’esposizione  di strumenti per la scrittura manuale, comprese le nuove tecnologie per registrare su supporti digitali la scrittura manuale.
Gli Obiettivi
(1) sensibilizzare il mondo della scuola e le famiglie degli alunni sull’importanza dell’apprendimento della scrittura manuale nell’ambito territoriale della Provincia di Fermo. Primo passo per estendere in futuro l’opera di sensibilizzazione alle scuole primarie dell’intero territorio regionale.
(2) trasferire competenze specialistiche relative alla “educazione al gesto grafico”, comprese le tecniche rieducative,  agli insegnanti delle scuole grazie all’organizzazione dei laboratori.
(3) promuovere la conoscenza  del progetto e della campagna per il riconoscimento Unesco della scrittura manuale attraverso azioni informative tramite il sito internet di OSSMED: www.ossmed.info  e i social media (Pagina Facebook del progetto).
(4) gettare le basi per istituzionalizzare il Festival come appuntamento annuale per il mondo della scrittura manuale e della calligrafia ampliando la partecipazione degli stakeholder ed estendere al sua azione a livello nazionale.

Per ulteriori informazioni rivolgersi a: segreteria@ossmed.info.